Anice

anice

Caratteristiche

Con il generico nome di Anice si raggruppano piante con radici differenti, che non hanno in realtà delle parentele botaniche. Le piante sono accomunate dall’aroma dei loro semi o frutti, praticamente identico. Si suppone che siano tutte arrivate dall’Oriente in tempi remoti. Ne vengono utilizzati i semi o i piccoli frutti, essiccati ed, eventualmente, pestati. L’anice è una delle spezie più antiche, ed è diffusa in molte cucine. Era già conosciuta sin dall’antichità e utilizzata dai Greci, dagli Egizi e dai Romani per dare gusto alle vivande a base di pollo, maiale, verdure e piccoli biscotti digestivi. Dal Medio Oriente antico si diffuse nel bacino del Mediterraneo e da lì in Europa, tanto che nel Medioevo era un ingrediente di numerose ricette in quasi tutti i paesi.

Curiosità

L’anice ha un gusto tendente al dolce, e l’aroma ricorda quello dei semi di finocchio con un lieve retrogusto di menta. Oggi l’anice viene utilizzato come rimedio digestivo ed è uno degli ingredienti dei medicinali fitoterapici contro la tosse.

 

Consulta la sezione del Forum dedicata alle Piante Officinali

Lascia un commento