Pesco

Pesco

Pesco

Caratteristiche

Il Pesco o Prunus persica, originaria della Cina, è una pianta del genere Prunus che produce un frutto commestibile chiamato pesca, frutto molto apprezzata in tutto il mondo. La pesca ha una buccia vellutata dal colore giallo o rosso o salmone. La polpa è dolce, profumata e carnosa. La pianta è poco esigente sul tipo di terreno, teme solo la terra troppo umida e impermeabile e nei climi meno favorevoli richiede una posizione protetta. Forma un piccolo albero a crescita rapida dal portamento eretto che si allarga con il tempo raggiungendo in età adulta i 3/5 m di altezza. I fiori appaiono sui germogli dell’anno precedente, sono rosa più o meno scuro e sbocciano a febbraio-marzo. Temono le gelate tardive : muoiono verso -3/-4°C. I frutti si raccolgono a seconda delle varietà da fine giugno a settembre. L’albero è venduto a radice nuda da ottobre ad aprile, sotto forma di pollone o mini fusto. La fruttificazione interviene generalmente 2 anni dopo la messa a dimora. Le varietà più coltivate sono: Il pesco Redwing,  pesco Oriane e il  pesco della vigna.

Curiosità

Secondo alcuni la pesca è considerata simbolo di immortalità. Secondo altri, la pesca è originaria della Persia, dove Alessandro Magno l’assaggiò e da dove la importò in Europa. L’altro nome delle pesche noci, “nettarine”, deriva forse da “nettare”, la bevanda degli dei.

 
 
Consulta la sezione del Forum Alberi da frutto

Lascia un commento