Bassotto

Cane Bassotto

Cane Bassotto

Origini e Curiosità

Il Bassotto è una razza canina di origine tedesca caratterizzata dall’altezza proporzionalmente inferiore alla lunghezza; proprio la sua forma così curiosa lo rende particolarmente gradito ai bambini. Si tratta di un cane da caccia e da compagnia, selezionato per seguire gli animali selvatici nel sottobosco intricato, e affrontarli anche nelle tane sotterranee. La razza, nelle sue 9 varietà, descritte da un unico standard, il n° 148, è l’unica appartenente al 4′ gruppo della Classificazione della FCI. Le 9 varietà si distinguono per taglia (Standard, Nano e Kaninchen) e lunghezza e tessitura del pelo (corto, lungo o duro).È un cane da caccia, grazie alla sua forma si può infilare nelle tane e catturare le prede dentro ad essa. In ambito venatorio,il principale motivo della loro morte è l’addentrarsi in una tana senza uscita: non sapendo fare marcia indietro restano imprigionati e muoiono con il passare del tempo.

Caratteristiche e Morfologia

La taglia non viene riferita all’altezza al garrese, ma alla circonferenza toracica, superiore ai 35 cm per il B. Standard, superiore ai 30 cm per il B. Nano, e fino ai 30 cm per il B. Kaninchen (in Italia viene misurata dopo il 12 mese di età). Colori riconosciuti: pelo raso Nero focato, cervo e tipi di arlecchino, pelo lungo: nero focato, mogano e tipi di arlecchino, pelo duro: cinghiale, biondo grano, cioccolato e nero focato, le ultime due varietà sono molto poco diffuse causa la recessività del tipo di colore. Le razze più diffuse sono quelle a pelo liscio e a pelo duro, quest’ultima è molto usata nella caccia sia in tana, per la quale la razza era stata selezionata, che per l’uso come ausiliare in superficie, vedi lo scovo della lepre, la caccia al cinghiale e non per ultimo la ricerca di capi colpiti e fuggiti che altrimenti verrebbero persi, vedesi traccia di sangue. Notevole è la qualità dei bassotti allevati in Italia in tutte le nuove razze.

   Consulta la sezione del Forum dedicata al Cane

Lascia un commento